Precarietà palazzina uffici dell’autoparco di via Partanna Mondello

FEDERAZIONE ITALIANA AUTONOMA

COMPARTO IGIENE AMBIENTALE

FEDERAZIONE PROVINCIALE

VIA MARIO RAPISARDI,15 – PALERMO
TEL /FAX. 091/6262871
email: info@fiadelrap
Palermo, 03/04/2014

Al Sig PRESIDENTE della RAP s.p.a.
Al Componenti della CDA della RAP s.p.a.
Al Sig. Delegato Aziendale della Sicurezza RAP s.p.a.
Alle R.S.P.P. Aziendale
Alle R.L.S.A.
e p.c.
Al Sig. Direttore del D.to Logistica della Rap s.p.a.
Al Sig. Direttore del D.to A. e Finanze della RAP s.p.a.
Loro Sedi

Oggetto: infiltrazione d’acqua piovana dalla copertura della palazzina uffici dell’autoparco di via Partanna Mondello (prot.n.5183 del 31/01/14- prot.n.13347 del 18/03/14 – prot.n.14223 del 21/03/14).

Con riferimento alle problematiche, di cui all’oggetto, nel valutare la serietà della questione sollevate dai lavoratori ed accertati dai sopralluoghi effettuati dal personale aziendale competente e dal RLSA sig. Angelini Antonino, si rileva che il provvedimento adottato con nota prot.n. 14223 del 21/03/2014 risulta parziale e non risolutivo. Parziale in quanto la stanza dalla quale è stato allontanato il sig. Bileddo, risulta in atto ancora utilizzata da ulteriori due dipendenti; non risolutivo, in quanto è ormai improcrastinabile l’intervento di rifacimento della copertura e il conseguente ripristino del solaio.
Appare, peraltro, evidente che il pericolo, se esistente, non può non essere esteso a tutto il personale che vi è quotidianamente esposto.
Alla luce di tali considerazioni si invita l’Azienda a provvedere con immediatezza a rimuovere la causa della situazione di pericolo segnalata e a ripristinare le normali condizioni, indispensabili per garantire l’incolumità dei lavoratori.
Si resta, in attesa di conoscere le determinazioni che ritenete di adottare nel rispetto della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, avvertendo che eventuali conseguenze che dovessero derivare dalla Vs. inerzia a danno dell’incolumità personale dei lavoratori in questione, potrebbero configurare seri riflessiconseguenze sul piano delle responsabilità, anche di natura personale.