Incontro del 13 Novembre 2014

Oggi alle ore 11,00 si è tenuto un incontro tra le OO.SS. e l’Azienda.
Il primo argomento all’o.d.g. In discussione e’ stato l’esame del progetto di produttività di manutenzione strade. Tutte le OO.SS.

Si trovano concordi nel definire troppo ambizioso il progetto che contiene obiettivi ritenuti non raggiungibili. Inoltre si ritiene non accoglibile la proposta in esso contenuta che lega l’erogazione del premio (pari a 40 ore di straordinario parametrate per livello) al raggiungimento dell’obiettivo fissato per le squadre della manutenzione delle superfici viarie, indipendentemente da quanto realizzato dagli altri settori.
Interviene l’ing. Gucciardo che nel confermare che il progetto e’ molto ambizioso rileva che non si tratta di un progetto di produttività ma di un progetto che tende a sollecitare una accelerata all’attività di manutenzione strade per il recupero di produzioni previste e non ottenute nel corso dell’anno.
Inoltre fa rilevare che le attività delle squadre deve avere dei livelli di produzione tali almeno da compensare i costi fissi che le stesse prevedono. Il progetto inoltre è stato calibrato su strade larghe e quindi più semplici da ripavimentare.

Il progetto prevede inoltre una estensione ai meccaniche.

Infine il progetto prevede anche il trasporto più agile dello scarificato in sede locale con ciò consentendo anche allo stesso autista di fare ben tre viaggi in un turno. Questa condizione dovrebbe rendere più efficiente il servizio.

È chiaro che il progetto prevede che le squadre siano disponibili ad assicurare un impegno più intensivo.

Si propone di fissare una percentuale da redistribuire sotto forma di premio di produzione da calcolare sulle quantità effettivamente realizzate stabilendo dei gli step, più si recupera sulla produzione non realizzata, più si redistribuisce sotto forma di premio, senza necessariamente fissare gli obiettivi ambiziosi che il progetto attualmente prevede.

Questo consentirebbe comunque di accelerare i livelli di produzione.

Il Dr. Lopes interviene sostenendo che sulla manutenzione strade si deve puntare per ottenere i livelli di produzione fissati dal contratto di servizio.

Si può anche ipotizzare di ricorre al nolo di mezzi per l’anno prossimo se questo può consentire di recuperare margini di efficienza, in attesa di poter avere la disponibilità dei mezzi e delle attrezzature che si prevede di acquistare nel corso del prossimo anno.

D’altra parte se si guarda con attenzione al dato raccolto nel corso dei mesi passati si notano delle impennate di produzione in alcuni mesi (luglio e agosto) e ciò fa pensare che si possano ottenere livelli di produzione più consistenti anche alle attuali condizioni di mezzi e personale disponibile.

Interviene il Presidente esprime il suo disaccordo a queste ipotesi di riformulazione del progetto perché di fatto l’azienda e’ oggi in condizione di considerarsi già fallita per il disequilibrio dei conti che già si sta manifestando.
È una scommessa che conviene accogliere e provare ad evitare il fallimento ossia a riportare la produzione ai livelli previsti da contratto. Il fatto di non aver potuto contare su un contratto di servizio rinnovato sin dal mese di gennaio ci ha penalizzato.

Fatte tali considerazioni  il Presidente accoglie la proposta di riformulare i progetto graduando l’erogazione del premio a step di produzione.

Allegati:

“Riorganizzazione Dirigenti, 8 e 7 Livelli”

“Verbale di Accordo Sindacale”